Ago 222011
 

E il giorno atteso è arrivato! Sabato 20 agosto  abbiamo presentato l’inno al Cristo pensante “Fra cielo e terra”  sul Monte Castellazzo. L’evento è cominciato a Capanna Cervino dove, per radunare la gente convenuta e cominciare a entare nel clima, abbiamo proposto tre canzoni, tra le quali l’intramontabile e sempre apprezzata Montanara. Poi ci siamo  avviati sul Castellazzo, sono diverse le vie che portano alla cima e ognuno, a seconda dell’ispirazione o della preparazione, ha scelto la sua. Arrivati c’era già un bel gruppo di gente che ci aspettava, qualcuno ha anche accennato un applauso che  ha contribuito a darci un po’ di carica. Ci siamo preparati  e abbiamo presentato alcune canzoni del nostro repertorio per scaldare l’ugola ed esprimerci al meglio nell’esecuzione del tanto atteso inno. Il maestro Leonardo ha introdotto le diverse esecuzioni proposte ed ha raccontato le coincidenze degli eventi che ci avevano portato lì. Al momento cruciale Pino Dellasega, ideatore del Cristo pensante, ha ringraziato tutti per essere arrivati fin lassù e si è rallegrato per la presenza di tanti bambini: era questo uno dei suoi obiettivi riportare i giovani in montagna e chissà che col tempo non sia così.

Ed ecco che Emanuele ci dà l’accordo, il maestro con un giro di mani ci propone l’attacco e si comincia a cantare…durante l’esecuzione cala un attento silenzio, tutti gli occhi ma soprattutto le orecchie sono puntate su di noi, l’esecuzione viene bene e l’applauso finale scioglie anche le ultime tensioni, inevitabili in questi momenti. Proponiamo altri due canti, tra i quali “Signore delle cime” e poi siamo pronti a eseguire di nuovo l’inno. Prima però Pino ringrazia le autorità,  presenta e saluta lo scultore del Cristo pensante Paolo Lauton,  l’ideatore della croce Pierpaolo Dellantonio e i “cameramen” Mauro Morandini con il figlio…..La seconda esecuzione riesce di nuovo bene, confermata da un applauso di nuovo caloroso, quindi la gente comincia a preperarsi per il rientro. Tante sono le foto scattate tra quelle di rito e quelle che i presenti chiedono di fare con noi e tanti sono i complimenti che ci vengono rivolti. Dunque carichi di soddisfazione ci incamminiamo verso la Capanna Cervino, dove ci sono ad attenderci Elena e Laura che ci offrono Fortaie e da bere: un grande grazie va anche a loro per la loro ospitalità. Intanto che ci rifocilliamo riusciamo ad ascoltare in anteprima quanto poco prima registrato, bè considarato anche l’ambiente esterno, con gli inevitabili rumori di sottofondo, il risultato è ottimo!

Si è fatto tardi ed è ora di rientare a casa e nel bagagliaio aggiungiamo una nuova esperienza che ci ha  veramente arricchito.

La giornata è stata veramente intensa: abbiamo vissuto emozioni forti che ci porteremo nel cuore per tanto tempo, abbiamo realizzato un’idea  che per un coro è degno di soddisfazione e cioè scrivere una canzone, e contribuito ad arricchire il progetto di Pino.  Il sole e il caldo ci hanno concesso di stare tutto il giorno all’aria aperta, ha permesso inoltre  di far salire anche le nostre famiglie, che sono sempre  un pubblico gradito. Abbiamo ricevuto tanti complimenti che ci hanno fatto piacere e li abbiamo ricambiati con un sincero ringraziamento per aver fatto tanta fatica per venire ad ascoltarci.

Adesso vogliamo concentrarci sulla rifinitura del nostro CD, di imminente uscita, che vi invitiamo, già da adesso, di aggiungere alla vostra discografia. Ringraziamo tutte le persone che hanno collaborato con noi, quelli che ci seguono e ci sostengono e  Pino per averci dato questa opportunità di crescita.

Vi  invitiamo a seguirci sul nostro sito per conoscere le date dei prossimi imperdibili appuntamenti. Grazie ancora di cuore a tutti.

[transcript]zciuipmEE8g[/transcript]

Lascia un commento

commenti