Ago 022011
 

 

IL CORO CORONELLE PRESENTA IN ANTEPRIMA SUL MONTE CASTELLAZZO L’INNO AL CRISTO PENSANTE

Sabato 20 agosto 2011 sarà un giorno particolare per i nostri coristi che presenteranno in anteprima “Fra cielo e terra” l’inno al Cristo pensante.
Vorremmo che foste in molti a condividere con noi questo momento , il ritrovo è alle ore 14.00 alla Capanna Cervino e poi insieme saliremo sulla Cima del Castellazzo per ascoltare le delicate note della canzone dedicata al Gesù pensante.
Mesi di lavoro hanno permesso la realizzazione di quest’opera che darà anche il titolo al prossimo CD; presto verrà messo in vendita e a disposizione di chiunque voglia rivivere i momenti magici che la musicalità emozionale del Coro Coronelle sa dare.
L’inno è stato costruito sulla musica del norvegese Rolf Lovland e armonizzata da Valter Sivilotti, il testo è stato interamente scritto per la prima volta dal Coro Coronelle stesso. La musa ispiratrice sono state le parole di Monsignor Giovanni D’Ercole Vescovo ausiliario de L’Aquila, ai tempi Capo Ufficio della Segreteria di Stato Vaticana ed è il riassunto della filosofia e delle emozioni descritte nel libro “Il Cristo pensante delle Dolomiti” dall’autore Pino Dellasega.

Ecco il testo dell’inno al Cristo pensante:

FRA CIELO E TERRA

Salite a me se avete molta sete
io vi ristorerò e al cuore parlerò
di pace e amore,  di sogni e di emozioni
di umane vibrazioni, di vita e verità

Fra cielo e terra uniti in un sol canto con te,
nel silenzio, di questa immensità

Vorrei restar quassù al di la di me
di la dal mio dolore in cerca di un perché.
Vorrei trovare il tempo di pensare
il tempo di pregare e di sorridere

Fra cielo e terra uniti in un sol canto con te,
nel silenzio, di questa immensità

Voglio trovare il tempo di pensare quassù,
di pregare e di sorridere

Il CD inoltre contiene i seguenti canti:

Inno della speranza
Signore delle Cime
Fra cielo e terra
Preghiera trentina
Quel lungo treno
Esti dal
Madonnina dei miei monti

Vi aspettiamo allora numerosi sabato 20 agosto 2011 alle ore 14.00 alla Capanna Cervino  per condividere con noi questo momento che renderà ancora più ricca la terra delle Dolomiti già  patrimonio inestimabile dell’umanità

Lascia un commento

commenti